fbpx
13-alimenti-brucia-grassi-naturali-melania-romanelli

Spirulina, Tè verde Matcha, Pilosella, Linfa di Betulla, Aceto di Mele e tanti altri… alimenti brucia grassi naturali che promettono miracoli. È davvero così? Tutto ciò che dobbiamo sapere per dimagrire con i cibi brucia grassi!


INDICE: 


Brucia grassi fai da te: è fattibile?

Chi mi conosce lo sa: raramente una dieta miracolosa mi lascia del tutto indifferente. E, devo aggiungere, raramente ci credo! Dato che sono una persona molto curiosa, cerco sempre di vederci chiaro approfondendo l’argomento per togliermi ogni dubbio. E lo stesso discorso vale per i cosiddetti “alimenti brucia grassi” naturali, che promettono di essere dei rimedi per dimagrire in modo sano e con l’aiuto della natura. 

Ecco perché in questo articolo andremo ad analizzare 13 alimenti brucia grassi naturali, ovvero dei cibi per dimagrire in fretta senza sforzo. O almeno, questo è ciò che si dice! 

Se una dieta per dimagrire che funzioni per tutti non esiste davvero, del resto, tali metodi casalinghi per dimagrire utilizzando cibi sani hanno dalla loro parte la incapacità di fare male. E, dunque, perché non provarli per vedere se funzionano con noi? 

Ecco i 13 alimenti brucia grassi naturali che non dovrebbero mai mancare nella tua alimentazione sana.

Guarda il VIDEO!

Alga Spirulina

La spirulina è un tipo di alga blu-verde, che cresce sia in acqua dolce che salata e promette di essere uno degli alimenti più nutrienti che la terra ha da offrire!

La spirulina veniva consumata dagli antichi Aztechi, ma divenne di nuovo popolare quando la NASA propose che potesse essere coltivata nello spazio per essere utilizzata dagli astronauti. 

Da quando è arrivata alla ribalta, comunque, l’alga spirulina è diventata famosa per il suo legame con il dimagrimento e anche per il cocktail benefico di ingredienti e sostanze al suo interno.  

Questa piccola alga è ricca di sostanze nutritive. Una dose giornaliera standard di spirulina è di 1-3 grammi, ma sono state utilizzate in modo efficace dosi fino a 10 grammi al giorno. Un singolo cucchiaio (7 grammi) di polvere di spirulina essiccata contiene:

  • Proteine: 4 grammi
  • Vitamina B1 (tiamina): 11% della RDA
  • Vitamina B2 (riboflavina): 15% della RDA
  • Vitamina B3 (niacina): 4% della RDA
  • Rame: 21% della RDA
  • Ferro: 11% della RDA

La spirulina contiene anche discrete quantità di magnesio, potassio e manganese e piccole quantità di quasi tutti gli altri nutrienti di cui hai bisogno. Questa alga, infine, possiede qualità antinfiammatorie e antiossidanti, la capacità di bilanciare il colesterolo “cattivo”, e l’efficacia contro le allergie e l’anemia. 

benefici-della-alga-spirulina

Spirulina: controindicazioni?

La spirulina ha più benefici o controindicazioni? Sebbene la spirulina sia generalmente considerata sicura, può avere alcuni effetti collaterali e svantaggi, specialmente per le persone con determinate condizioni di salute. 

Innanzitutto, dal momento che stiamo parlando di un’alga, potrebbe contenere delle tossine e microrganismi provenienti dal suo habitat naturale. 

Poiché la spirulina rinforza il sistema immunitario, poi, può peggiorare alcune malattie autoimmuni – come il lupus, la sclerosi multipla e l’artrite reumatoide – in cui il sistema immunitario attacca il corpo. 

La spirulina ha, inoltre, un effetto anticoagulante, il che significa che può fluidificare il sangue e aumentare il tempo necessario alla coagulazione dello stesso. 

Per concludere, al contrario di altre alghe, sotto controllo medico la spirulina potrebbe essere utile per combattere il deficit di sale iodato sviluppato dai pazienti con Tiroidite di Hashimoto. 


Vino rosso

Il vino rosso fa dimagrire? Lo ammetto: questa mi è nuova. Eppure, Google inserisce questa ricerca tra le più efficaci negli ultimi mesi in Italia, specie da quando si è diffusa la notizia per la quale un bicchiere di vino rosso bevuto alla sera equivalga a un’ora di palestra! Cosa? Sono stata obbligata a capirci di più!

Innanzitutto, non è una novità che personalità del calibro di Umberto Veronesi e Franco Berrino abbiano sfatato un po’ l’effetto benefico di un bicchiere di vino rosso sul sangue, sostenendo come sia meglio non berne affatto e di non associarlo mai al fumo per evitare l’aumento del rischio di sviluppare tumori.

Quello che mi ha colpito, però, è il processo per il quale il vino possa essere utile per “impedire” alle cellule adipose di ampliare la propria densità – proprio come avviene durante l’allenamento – grazie alla sostanza chiamata “resveratrolo”, un polifenolo contenuto nella bevanda e anche in altri alimenti. Ed è proprio sul resveratrolo, del resto, che si sono concentrati gli studi scientifici più recenti. 

Il vino rosso fa dimagrire, dunque?

Anche se le persone continuano a credere a questa notizia, in realtà è una bufala, e a spiegarlo è il professore Metin Avkiran, professore di cardiologia molecolare al King’s College di Londra. Secondo il Prof. Avkiran, infatti, per raggiungere lo stesso livello di resveratrolo e ottenere gli stessi risultati sul corpo di un allenamento intensivo, occorrerebbe bere dalle 100 alle 1000 bottiglie di vino al giorno. Il che, ovviamente, oltre ad essere impossibile, fa malissimo per un centinaio di altre ragioni!


Carbone

Un altro dei trend legato al dimagrimento è quello di utilizzare il carbone in compresse o di bere bevande al carbone per perdere peso. 

Il carbone attivo è stato utilizzato dai professionisti medici per oltre 150 anni per il trattamento di pazienti intossicati o in overdose. Oggi, al contrario, sono emersi nuovi usi di questa sostanza, che la hanno resa un’integratore alla moda disponibile sugli scaffali di molti negozi.

Sfortunatamente, le prove scientifiche non supportano molte di queste credenze popolari. Prima di acquistare prodotti a base di carbone per migliorare la tua salute, dunque, è importante esaminare cosa dice la scienza.

Tra gli altri (sbiancamento dentale; prevenzione della sbornia; detox da alcol e droghe), sono due gli usi che collegano il dimagrimento o l’alimentazione sana per il controllo del peso e il carbone attivo: la prevenzione di gas e gonfiore addominale da un lato, una dieta disintossicante dall’altro. 

Benefici del carbone attivo nella dieta

L’Università del Michigan suggerisce come l’integrazione del carbone attivo nella alimentazione possa fornire un po’ di sollievo dall’aria, perché può legarsi ai gas intestinali e liberarli dal corpo. Altri studi, al contrario, non hanno mostrato alcun beneficio, tanto che il National Institutes of Health afferma che le prove a supporto dell’uso di carbone attivo per calmare i comuni problemi di stomaco siano inconcludenti.

D’altro canto, da quando il carbone attivo è stato ben documentato come un aiuto per la disintossicazione medica, alcuni marchi di salute e benessere hanno iniziato a vendere bevande (come la limonata o il tè) che contengono tale supplemento. Per non parlare delle tantissime testimonianze online sulle celebrità che hanno usato il carbone per migliorare la propria salute. Dove sta la verità?

Mentre è possibile che si possa perdere peso con una dieta che includa carbone attivo, il prodotto stesso non fornisce alcun beneficio per la perdita di peso. In effetti, se bevi abbastanza carbone attivo potresti perdere peso, ma solo perché il tuo corpo diventa meno efficace nell’assorbire importanti nutrienti, rendendoti di conseguenza MENO sano e non più sano.


Magnesio

Il magnesio è un minerale essenziale, uno dei sette macro-minerali essenziali di cui il corpo umano ha bisogno in grandi quantità. Dal momento che il corpo non produce magnesio spontaneamente, la sua assunzione deve provenire da fonti esterne.

Il magnesio svolge un ruolo diffuso nel corpo umano, aiutando a regolare e facilitare molte funzioni essenziali. Uno dei ruoli più importanti è quello di abilitare una sana funzione enzimatica nel corpo, coinvolto in ben 300 diverse reazioni nelle cellule. Il magnesio, inoltre:

  • svolge un ruolo chiave nella produzione di energia, attivando l’ATP, la molecola di energia che alimenta le cellule del tuo corpo;
  • regola il trasporto di calcio, potassio e altri minerali essenziali, aiutando i muscoli e i nervi a funzionare correttamente e mantenendo il ritmo cardiaco;
  • regola la pressione sanguigna, la produzione di colesterolo e i livelli di glucosio nel sangue;
  • aiuta lo sviluppo osseo e protegge dalla perdita ossea;
  • funziona come un elettrolita, mantenendo l’equilibrio dei fluidi nel tuo corpo;
  • aiuta a controllare il sistema di risposta allo stress del tuo corpo e gli ormoni che aumentano o diminuiscono lo stress. 

Soprattuto in relazione all’ultimo punto, sebbene non ci sia una diretta correlazione tra assunzione di magnesio e perdita di peso, dunque, è chiaro che ridurre la risposta del corpo allo stress può comportare l’effetto benefico di limitare il gonfiore addominale e la difficoltà a perdere peso. 

Hai indovinato: l’assunzione di magnesio da solo non sarà efficace per la perdita di peso. Ma se abbinato a una dieta ricca e variegata e all’esercizio fisico regolare, è stato scoperto che il magnesio possa riduce in maniera significativa il grasso addominale!

benefici-della-linfa-di-betulla

Linfa di Betulla

Probabilmente hai già sentito parlare dell’acqua di cocco. Una bevanda idratante e ipocalorica di cui tutte le riviste di salute e gli esperti di programmi per dimagrire vanno pazzi. Ciò nonostante, c’è una nuova acqua “miracolosa” in auge, ed è pronta per diventare più popolare e nutriente che mai.

Si chiama acqua di betulla, che sfrutta tutte le proprietà della betulla naturale. È estratta dalla linfa degli alberi di betulla e lavorata nei primi mesi di primavera, trasformata poi in acqua potabile e inviata nei rivenditori naturali in tutto il mondo.

Perché l’acqua di betulla è così magnifica?

E perché dovrebbe sostituire la tanto amata acqua di cocco? 

L’acqua di betulla è piena zeppa di antiossidanti, aminoacidi ed elettroliti e contiene numerosi minerali e vitamine, tra cui potassio, calcio, zinco, rame e tanto altro. Questi elementi sono cruciali per corpi forti e sani, e anche per proteggere i nostri sistemi immunitari, circolatori e scheletrici.

La linfa di betulla, inoltre, è drenante e può anche aiutare a ridurre il colesterolo, grazie alle saponine (una specie di composto chimico) che si trovano nella linfa stessa dell’albero. È anche estremamente idratante, perfetta da portare con te durante le sessioni di allenamento.

Un ingrediente trovato in abbondanza nella corteccia di betulla, infine, sembra avere una serie di benefici metabolici che aiutano la perdita di peso.


Pilosella

Sfatiamo subito un mito: la pilosella fa dimagrire? Assolutamente no! Come abbiamo visto parlando del magnesio, tale pianta da sola non comporta la perdita di peso naturale, ma può essere un aiuto efficace se inserita in una dieta per perdere massa grassa. Vediamo perché.

In fitoterapia, le proprietà diuretiche della pilosella sono note alla comunità scientifica sin dal XIX secolo.

Le sue componenti vengono utilizzate per stimolare l’eliminazione dell’acqua, in particolare nell’ambito di una dieta dimagrante e per tutti coloro che desiderano ridurre la cellulite. Ecco, dunque, come viene utilizzata: come potente diuretico e per le sue inimmaginabili proprietà drenanti per liquidi e grassi in eccesso, nonché come un’ottima alleata per chi vuole disintossicarsi e combattere cuscinetti e bucce d’arancia. 


Garcinia

La garcinia cambogia è uno degli integratori più popolari per la perdita di peso. Deriva da un frutto con lo stesso nome, chiamato anche Garcinia gummi-gutta o tamarindo Malabar. La buccia del frutto contiene elevate quantità di acido idrossicitrico (HCA), che è il principio attivo ritenuto responsabile della maggior parte dei suoi benefici in termini di perdita di peso. Cosa ha di differente la garcinia rispetto agli altri alimenti brucia grassi naturali? La sua promettente capacità di dimagrire la pancia! 

Molti studi sull’uomo hanno testato gli effetti sulla perdita di peso della garcinia cambogia, notando che nella maggior parte di essi, effettivamente, si evincesse una effettiva correlazione tra l’assunzione del supplemento e una piccola perdita di peso. In media, per intenderci, la garcinia cambogia ha dimostrato di causare una perdita di peso di circa 0,88 kg in più rispetto a un placebo, per un periodo di 2-12 settimane. 

Detto questo, però, diversi studi non hanno riscontrato alcun vantaggio nella perdita di peso legata alla garcinia. Chi ha ragione? 

Come sempre, il mio suggerimento è la moderazione. Dal momento che la garcinia – così come tanti altri alimenti brucia grassi – è un estratto naturale, inserirla dentro la nostra alimentazione non può fare male. Diverso, però, affidarci solo ad essa per perdere peso! Ancora una volta, non esistono dei cibi per dimagrire in fretta: ciò che conta è sempre lavorare sul fabbisogno calorico, il mangiare sano e impostare un allenamento costante. Con o senza garcinia!

alimenti-brucia-grassi-naturalialimenti-brucia-grassi-naturali

Yerba Mate

La yerba mate è una bevanda tradizionale sudamericana che sta guadagnando popolarità in tutto il mondo tra le erbe per dimagrire più poderose esistenti in natura.

Si dice che abbia la forza del caffè, i benefici per la salute del tè e la gioia del cioccolato. Incredibile, no? Scaviamo più a fondo. 

La Yerba mate è ricca di potenti antiossidanti (più del the verde) che aiutano il ringiovanimento cellulare, e contiene proprietà antinfiammatorie e ipolipemizzanti, ovvero che abbassano il colesterolo nel sangue. 

Proprio come qualsiasi altro alimento o bevanda contenenti caffeina, inoltre, questa erba può aumentare i livelli di energia e farti sentire meno stanco. La caffeina “buona” in essa contenuta, infatti, può anche influenzare i livelli di alcune molecole di segnalazione nel cervello, rendendola particolarmente benefica per la tua concentrazione mentale. 

La Yerba mate, infine, può aiutarti a perdere peso e grasso nella pancia. Gli studi sugli animali, infatti, mostrano che l’erba mate può ridurre l’appetito e aumentare il metabolismo, il che può aiutare a perdere peso con più facilità. 

La ricerca umana, inoltre, suggerisce come tale erba possa anche aumentare la quantità di grasso immagazzinato che viene bruciato per produrre energia, con una riduzione di quello addominale di circa il 2 % in più rispetto ad altre sostanze. 


Tè verde 

Se siete alla ricerca di tisane dimagranti dagli effetti miracolosi, non avete ancora provato il tè verde! 

Numerosi studi, infatti, hanno suggerito che i flavonoidi e la caffeina nel tè verde possono aiutare a innalzare il tasso metabolico, aumentare l’ossidazione dei grassi e persino migliorare l’attività dell’insulina. Uno studio recente, ad esempio, ha dimostrato che coloro che consumavano tè verde e caffeina – mantenendo la loro dieta regolare – perdevano una media di 1.3 kg durante un periodo di 12 settimane.

Non è necessario berne molto per aiutarti a perdere peso. Mentre i benefici della perdita di peso variano in base a diverse dinamiche, 2,5 tazze di tè verde al giorno bastano per causare un boost metabolico al tuo organismo.

Alcune varietà di tè verde, inoltre, sono migliori per la perdita di peso rispetto ad altre. Se sei interessato ad utilizzare il tè verde per dimagrire, dunque, potresti scegliere la varietà Matcha, la più ricca fonte “verde” di sostanze nutritive e antiossidanti. Nel tè verde Matcha, infatti, l’intera foglia viene macinata e consumata come parte della bevanda, al contrario di altri tipi di tè verde (la maggior parte) in cui le foglie vengono solo immerse nel liquido. 

A prescindere dal dimagrimento, comunque, il the verde è utile anche di per sé, dal momento che contiene molti nutrienti, inclusi antiossidanti e composti anticancro e salutari per il cervello. 


Olio di cocco

L’olio di cocco è da molti anni al centro degli acquisti nelle diete per dimagrire per moltissimi europei e per la maggior parte degli Americani. Ma è davvero così salutare? 

Stando a studi scientifici, in effetti, per meno del 30 percento dei nutrizionisti è sano, probabilmente perché non molti sanno che l’olio di cocco contiene grassi saturi al 90 percento, il tipo di grasso che aumenta i livelli di colesterolo e aumenta il rischio di malattie cardiache.

Ciò nonostante, una piccola quantità di ricerca ha trovato associazioni tra l’assunzione dell’olio di cocco e perdita di peso, principalmente incentrate sul fatto che può mantenerti pieno, aumentare il metabolismo e sciogliere il grasso della pancia.

Ecco, dunque, la dose suggerita perché l’olio di cocco sia utile per dimagrire: dal 5 al 6 percento delle calorie giornaliere devono essere grassi saturi, ovvero circa 13 grammi totali. Se si eccede rispetto a queste dosi quotidiane, infatti, non solo si corre il rischio di assumere troppe calorie, ma anche di inserire dentro il nostro corpo una sostanza potenzialmente più dannosa che salutare.

vino-rosso-e-olio-di-cocco

Olio di neem

E che dire dell’olio di neem? Il suo uso viene dall’India, per cui mangiare foglie di neem può dare numerosi benefici per la salute, e la perdita di peso è una di queste.

Questa pianta a base di erbe, infatti, contiene vari importanti minerali e vitamine che possono aiutare a ridurre le visite dal medico. Neem è noto soprattutto per le sue proprietà anti-invecchiamento. Può proteggere la pelle dai raggi ultravioletti e dall’inquinamento grazie alle sue proprietà antiossidanti. Inoltre, le foglie di neem contengono acidi grassi e vitamine che migliorano in modo significativo e mantengono l’elasticità della pelle, riducendo le rughe. L’olio di neem è anche buono per mantenere i batteri nocivi a distanza, aumentare le difese immunitarie, rendere i capelli forti e lunghi, darti sollievo dall’acne e idratare la pelle.

L’olio di neem come brucia grassi fai da te

  • Aumenta la sazietà: essendo ricche di fibre, le foglie di neem rallentano la digestione e ti fanno sentire pieno più a lungo.
  • Migliora il metabolismo: l’aumento del metabolismo ti aiuta a bruciare sempre più calorie, regalandoti il corpo dei tuoi sogni.
  • Disintossica il tuo corpo: espellendo sostanze chimiche dannose, le foglie di neem possono prevenire l’infiammazione dell’organismo, un fattore noto per contribuire alla perdita di peso.
  • Previene l’assorbimento dei grassi: mangiare foglie di neem aiuta il corpo ad assorbire i nutrienti essenziali e prevenire l’assorbimento dei grassi.
  • Aiuta a bruciare i grassi: migliorando il metabolismo del corpo, le foglie di neem favoriscono anche il processo di combustione dei grassi.

Ginseng indiano

Detta anche “ashwagandha”, questa erba indiana promette di aiutarti a bruciare il grasso addominale. Ma davvero il ginseng indiano funziona tra i trucchi per dimagrire la pancia? 

Se pensi di essere in sovrappeso, a prescindere, è importante migliorare la tua dieta e il tuo stile di vita per perdere peso e ridurre il rischio di malattie cardiache e di altre patologie. E, di concerto, puoi ovviamente aiutarti con alcuni alimenti naturali, quali appunto l’ashwagandha, che nella medicina Ayurveda è considerato un comune farmaco per favorire la perdita di peso.

L’erba indiana può combattere lo stress e aiutare le persone a perdere peso comportandosi come un adattogeno naturale nel corpo, combattendo le malattie e riducendo i livelli degli ormoni dello stress. Consumala come bevanda, mescolandola con acqua o latte caldo e miele. 

benefici-del-ginseng-indiano

Come può aiutarti il ginseng indiano a perdere peso?

  • Riducendo il cortisolo, l’ormone dello stress, il principale responsabile del grasso addominale. 
  • Bruciando il grasso addominale. 
  • Monitorando gli zuccheri nel sangue.
  • Diminuendo il colesterolo cattivo.

L’attività adattogena del ginseng indiano, infine, può avere benefici per la perdita di peso anche sostenendo la dieta e il programma di allenamento. Anche se può sembrare assurdo, molto spesso sono proprio i programmi di allenamento troppo frequenti o la dieta stessa ad essere stressanti, il che può portare a blocchi o addirittura causare aumento di peso! Per tale motivo, dunque, aggiungere il ginseng indiano adattogeno alla propria alimentazione sana può aiutare il corpo a gestire lo stress e ridurre l’ansia, favorendo la naturale perdita di gonfiore addominale (e nei casi migliori anche del peso).


Aceto di mele

Sono in molti ultimamente a chiedermi se possono dimagrire con l’aceto di mele. Vediamo immediatamente se tale bevanda può essere inserita tra gli alimenti brucia grassi naturali!

L’aceto di mele è stato usato come tonico per la salute per migliaia di anni. D’altro canto, la ricerca mostra che abbia molti benefici per la salute, quali ad esempio abbassare i livelli di zucchero nel sangue. 

Aggiungere aceto di mele alla tua dieta, dunque, può anche aiutarti a perdere peso? Stando ad alcuni studi sugli animali, l’acido acetico nell’aceto di mele potrebbe in effetti favorire la perdita di peso in diversi modi.

Aceto di mele per dimagrire 

  • Abbassa i livelli di zucchero nel sangue: in uno studio sui topi, l’acido acetico ha migliorato la capacità del fegato e dei muscoli di assorbire lo zucchero dal sangue.
  • Diminuisce i livelli di insulina: nello stesso studio, l’acido acetico ha anche ridotto il rapporto tra insulina e glucagone, il che potrebbe favorire la combustione dei grassi. 
  • Migliora il metabolismo: un altro altro studio ha mostrato un aumento dell’enzima AMPK, che aumenta la combustione dei grassi e diminuisce la produzione di grassi e zuccheri nel fegato. 
  • Brucia i grassi: uno studio sui topi alimentati con una dieta ricca di grassi e integrata con acido acetico ha riscontrato un aumento significativo dei geni responsabili della combustione dei grassi, che ha portato a un minore accumulo di grasso corporeo.
  • Sopprime l’appetito: un altro studio suggerisce che l’acetato può sopprimere i centri del cervello che controllano l’appetito, il che può portare a una riduzione dell’assunzione di cibo durante la quotidianità. 

Anche se i risultati degli studi sugli animali sembrano promettenti, però, sono ancora necessarie ricerche sull’uomo per confermare questi effetti.

D’altro canto, l’aceto di mele aiuta a promuovere la pienezza in parte a causa di uno svuotamento dello stomaco ritardato. Ciò può, naturalmente, comportare un minor apporto calorico ma, tuttavia, peggiorare la gastroparesi per alcuni individui soggetti. 


Esistono trucchi per dimagrire velocemente? 

Alla fine di questo lungo elenco degli alimenti brucia grassi naturali, viene da porsi una domanda sacrosanta: esistono dei trucchi per dimagrire velocemente?

Ancora una volta, per rispondere a questa domanda complessa, faccio riferimento ai sani principi della nutrizione olistica

In primis, non esiste davvero una dieta per dimagrire universale, così come non tutte le sostanze benefiche per l’organismo – sì, anche i superfood o gli alimenti brucia grassi elencati sopra – fanno bene alla singola persona. Come al solito, l’atteggiamento vincente in una dieta olistica per perdere peso è uno solo: moderazione. 

Secondo poi, se non si è consapevoli di come funziona il nostro corpo, risulta difficile anche seguire una alimentazione per dimagrire, figuriamoci gestire delle sostanze nuove che non sappiamo davvero quali effetti possano provocare al nostro corpo in base al nostro stato di salute.

Terzo aspetto – il più importante – ognuno dei rimedi per dimagrire sopra elencati non sarebbe efficace senza un regime alimentare sano accompagnato da movimento e allenamento.

Cioè a dire, se non ci prendiamo cura del nostro corpo e della nostra alimentazione, neppure l’alimento più fantastico del mondo (e ce ne sono!) può salvarci!

I miracoli a tavola, come mi piace ricordare sempre, non esistono! 

Scrivimi, se stai cercando di costruire il tuo programma per dimagrire – che possa includere anche alcuni degli alimenti brucia grassi naturali analizzati nell’articolo. 

Ascolteremo insieme il tuo corpo per dargli ciò di cui ha bisogno e dimagrire in modo sano… con tanto lavoro e tanta soddisfazione personale (che è più gratificante dei miracoli!). 

Crea-il-tuo-schema-alimentare-bed-lions-melania-romanelli
logo-Melania-Romanelli
Sharing is Caring 😀

Di 6pcet

 Melania Romanelli, scrittrice, blogger e personal coach. Nel 2017 ha pubblicato su Amazon il romanzo “Spero Tutto Bene: un viaggio alla ricerca della felicità è sempre un ritorno a casa”. Blogger e Content Creator presso www.melaniaromanelli.com, personal coach sui temi di crescita personale, olismo energetico, spiritualità, disciplina e routine. Nel 2019 ha creato il programma "BED LIONS: come guarire dal Binge Eating Disorder”, per aiutare tutte le persone che soffrono del disturbo alimentare Binge Eating a guarire facendo appello alla propria forza interiore. Vive tra Canarie, Spagna e Italia. Per saperne di più: www.melaniaromanelli.com. Scopri di più su Melania!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo-melania-romanelli

BENVENUTO NELLA PAGINA UFFICIALE DI

MELANIA E BED LIONS!

 

🌸  Vuoi scoprire il percorso “BED LIONS: COME GUARIRE DAL BINGE EATING DISORDER”?

🌸  Vuoi RITROVARE IL TUO EQUILIBRIO nella vita e con il cibo?

🌸  Iscriviti alla Newsletter per iniziare! 

Lasciami la tua mail per ricevere strumenti esclusivi, assistenza e sconti per ricominciare a sorridere e amarti 😊

 

percorsi-disturbi-alimentari-melania-romanelli