Tutti i sintomi dell’anoressia nervosa. Conoscere cosa ti succede è un ottimo modo per comprendere te stesso e chiedere aiuto, chiedendo sempre aiuto medico specializzato.


Una grave condizione di salute mentale

L’anoressia nervosa è un disturbo alimentare e una grave condizione di salute mentale, con conseguenze complicate e a lungo termine per la salute dell’organismo.

Le persone che soffrono di anoressia, infatti, cercano di mantenere il loro peso il più basso possibile, per dimostrare spesso a se stesse che possono controllare il senso di fame e la loro stessa esistenza attraverso la privazione di cibo.

L’anoressia è più comune nelle giovani donne – di solito inizia a metà dell’adolescenza – ma può colpire anche donne in età adulta e uomini di ogni età.


I principali sintomi dell’anoressia

Il sintomo principale dell’anoressia è perdere molto peso o mantenere il peso corporeo molto più basso di quanto sia salutare per età e altezza. Tra i segni e sintomi principali includiamo:


Anoressia: tutti gli altri sintomi

Le persone con anoressia hanno spesso altre difficoltà legate alla salute mentale. Ad esempio, possono vivere forme aggressive di depressione o ansia. Altri sintomi da cercare sono:

  • il tuo peso e la tua altezza sono inferiori al previsto per la tua età
  • se sei un adulto, hai un indice di massa corporea (BMI) insolitamente basso
  • il ciclo si interrompe (nelle donne che non hanno raggiunto la menopausa)
  • le mestruazioni non iniziano (nelle donne e nelle ragazze più giovani)
  • gonfiore, costipazione e dolore addominale
  • mal di testa o problemi di sonno
  • sensazione di freddo, vertigini e stanchezza cronica
  • cattiva circolazione di mani e piedi
  • pelle secca, perdita di capelli dal cuoio capelluto o peli fini che crescono sul corpo
  • ridotto desiderio sessuale

I sintomi “visibili” nelle altre persone

I seguenti segnali di pericolo, infine, potrebbero indicare che qualcun altro ha un disturbo alimentare:

  • drammatica perdita di peso
  • mentire su quanto e quando hanno mangiato, o quanto pesano
  • evitare di mangiare con gli altri
  • tagliare il loro cibo a pezzetti
  • mangiare molto lentamente per nascondere quanto poco stanno mangiando
  • cercare di nascondere il corpo esile indossando abiti larghi e mai fascianti
  • ricorso frequente alla bilancia
  • aumento del consumo di liquidi
  • affermare di avvertire un freddo eccessivo

Se pensi di soffrire di anoressia, anche se non sei sicuro, consulta il tuo medico il prima possibile.

Se un familiare o un amico può soffrire di anoressia, inoltre, stagli vicino e incoraggialo a cercare aiuto.

*DISCLAIMER: Il materiale e le informazioni contenute nel presente sito sono state elaborate soltanto a scopo informativo: non devono essere considerate consulenza medica, né costituiscono una relazione medico-paziente, né una diagnosi o autodiagnosi. Pertanto, ogni decisione presa sulla base di queste indicazioni è personale: l’autrice e la proprietà non possono essere ritenuti responsabili dei risultati o delle conseguenze di un qualsiasi utilizzo o tentativo di utilizzo delle informazioni pubblicate su questo sito. La proprietà del sito e gli autori, inoltre, non si assumono alcuna responsabilità in caso di omissioni di informazioni, refusi o errori di trascrizione in qualsiasi dei contenuti pubblicati. La proprietà del sito si rende disponibile a correggere, migliorare e ampliare i contenuti e ad accogliere eventuali segnalazioni, al fine di offrire un servizio d’informazione sempre aggiornato e attendibile.