I ricercatori dell’Università di Colonia hanno presentato uno studio interessante per combattere la fame nervosa: la “colpa” sarebbe dell’eccitabilità dei neuroni della corteccia cerebrale. E saperlo, dunque, potrebbe aiutare di molto la battaglia per vincerla in maniera definitiva.


Lo studio del professor Johannes Vogt 

Conosciamo molto bene quanto la fame nervosa sia difficile da sradicare. Ebbene: l’Università di Colonia ha scoperto la “causa” fisica che sta dietro a questo problema. E starebbe nel nostro cervello.

Stando alla ricerca pubblicata su Nature Metabolism, dunque, un gruppo di cellule nervose nella zona cerebrale chiamata ipotalamo stimola la fame nervosa e, di conseguenza, anche i meccanismi che regolano l’assunzione di cibo.


Come si combatte la fame nervosa

Il ruolo del ‘cattivo’, in questo processo, sarebbe svolto dall’enzima autotassina, che nel cervello modula l’attività dell’intera rete. Il risultato è che, inibendo proprio questo enzima, si può ridurre significativamente anche la fame nervosa, l’assunzione ossessiva di cibo e la malattia dell’obesità.

Avendo dimostrato che il controllo dell’eccitabilità dei neuroni grazie all’acido lisofosfatidico contribuisca in maniera significativa al controllo del comportamento alimentare, dunque, le abbuffate e i comportamenti alimentari disordinati potrebbero avere un “alleato” importante: la somministrazione farmacologica di inibitori dell’autotassina. 


Perché combattere la Fame Nervosa: i dati

Sono 800 milioni le persone obese nel mondo.

  • In Germania, il paese nel quale questo studio è stato portato avanti, il Robert Koch Institute evidenzia come nel 2021 le persone in sovrappeso in Germania risultano essere: il 67% degli uomini e il 53% delle donne. In generale, poi, il 23% degli adulti è obeso.

Dati che ci fanno comprendere quanto siano importanti studi come quello dell’Università di Colonia.

Per rigore di cronaca, comunque, bisogna ricordare che questi test sono stati svolti su animali, anche se i risultati fanno ben sperare circa una attinenza significativa nell’uomo. In aggiornamento!

SOFFRI DI FAME NERVOSA? Troviamo una SOLUZIONE INSIEME 🙂

Melania-Romanelli-coach-disturbi-alimentari-e-benessere-smile

*DISCLAIMER: Il materiale e le informazioni contenute nel presente sito sono state elaborate soltanto a scopo informativo: non devono essere considerate consulenza medica, né costituiscono una relazione medico-paziente, né una diagnosi o autodiagnosi. Pertanto, ogni decisione presa sulla base di queste indicazioni è personale: l’autrice e la proprietà non possono essere ritenuti responsabili dei risultati o delle conseguenze di un qualsiasi utilizzo o tentativo di utilizzo delle informazioni pubblicate su questo sito. La proprietà del sito e gli autori, inoltre, non si assumono alcuna responsabilità in caso di omissioni di informazioni, refusi o errori di trascrizione in qualsiasi dei contenuti pubblicati. La proprietà del sito si rende disponibile a correggere, migliorare e ampliare i contenuti e ad accogliere eventuali segnalazioni, al fine di offrire un servizio d’informazione sempre aggiornato e attendibile.