Vediamo insieme, in questa prima parte dell’approfondimento, i bisogni del tuo Corpo in relazione ai segnali che ti invia attraverso la Fame e le “voglie”. 


Se hai fame di carboidrati

Quando brami cibi ricchi di carboidrati come pane e pasta, potrebbe significare che i tuoi livelli di energia sono crollati. Il fatto è che questi stessi carboidrati vuoti possono farti desiderare cibi ancora più malsani. 

Quando si trascorre troppo tempo senza mangiare o si consumano troppi carboidrati semplici, infatti, il livello di zucchero nel sangue diminuisce, inducendo il corpo a raggiungere cibi ricchi di amido che sono veloci e facilmente digeribili. Ciò consentirà alla tua glicemia di aumentare e tornare rapidamente alla normalità, anche se non ti riempirà di sazietà. 


Se hai fame di dolci 

Se hai fame di dolci, potrebbe essere che hai dei livelli di zucchero bassi nel sangue. È facile afferrare una rapida dose di zucchero dai cibi che potrebbero essere in giro (la classica merendina dentro la dispensa). Tuttavia, è probabile che tu stia già mangiando troppo zucchero: la persona media assume 22 cucchiaini di zucchero al giorno, più del triplo della quantità suggerita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità!

Inoltre, un dolcetto può causare un picco di zucchero nel sangue e un arresto anomalo, lasciandoti pigro, lunatico e affamato (di nuovo). Se hai fame di dolci, dunque, preferisci carboidrati a rilascio lento regolarmente durante il giorno per mantenere uniforme la glicemia. 


Se hai fame di salato

Quando sei eccessivamente stressato, le tue ghiandole surrenali rilasciano cortisolo, che può renderti affamato di cibi ricchi di grassi e salati. Ecco perché lo stress spesso fa aumentare di peso. 

Comunque, puoi soddisfare le voglie salate senza aggiungere tonnellate di calorie extra alla tua giornata. 

Trai i consigli dei nutrizionisti, i ceci sono un’ottima scelta quando non sai cosa vuoi mangiare perché sono uno spuntino leggero, puoi mangiarli in movimento e puoi anche sperimentare diverse combinazioni di condimenti, a seconda del tuo umore.


Se hai voglia di qualcosa che ti soddisfi e riempia

Prepara un pugno di proteine ​​pure per ridurre la fame e tenere a bada le voglie future. Poiché il tuo corpo richiede più lavoro e più tempo per digerire e scomporre le proteine, ti soddisferà più a lungo e terrà a bada i morsi della fame

Scegliere un piatto soddisfacente ma ricco di proteine, dunque, aiuta a promuovere la massa corporea magra, che è essenziale per aumentare il tasso metabolico generale e mantenere un peso sano.

(continua alla Seconda Parte dell’Articolo!)

Ecco come posso aiutarti a riconoscere la tua fame! 

ansia-e-fame-rapporto-wp

*DISCLAIMER: Il materiale e le informazioni contenute nel presente sito sono state elaborate soltanto a scopo informativo: non devono essere considerate consulenza medica, né costituiscono una relazione medico-paziente, né una diagnosi o autodiagnosi. Pertanto, ogni decisione presa sulla base di queste indicazioni è personale: l’autrice e la proprietà non possono essere ritenuti responsabili dei risultati o delle conseguenze di un qualsiasi utilizzo o tentativo di utilizzo delle informazioni pubblicate su questo sito. La proprietà del sito e gli autori, inoltre, non si assumono alcuna responsabilità in caso di omissioni di informazioni, refusi o errori di trascrizione in qualsiasi dei contenuti pubblicati. La proprietà del sito si rende disponibile a correggere, migliorare e ampliare i contenuti e ad accogliere eventuali segnalazioni, al fine di offrire un servizio d’informazione sempre aggiornato e attendibile.